Arredo per ufficio a Roma - PS Rappresentanze

Di cosa parlano le multinazionali quando parlano di benessere sul luogo di lavoro?

Agli occhi di molti imprenditori Google e Facebook forse esagerano.
Parliamo di aziende che ospitano zone relax con tanto di amaca e pouf giganti, aree gioco per stimolare la creatività, videogame, tavoli da biliardo e pianoforti; bar e cucine riforniti di alimenti sani disponibili gratuitamente; sale riunioni “istituzionali” accanto a quelle social dedicate a brainstorming più informali. All’estero questo modo di mettere a proprio agio i lavoratori è diventata una vera e propria filosofia di business, che un po’ alla volta si sta globalizzando, con le differenze culturali (e gli scetticismi) del caso.

Leggi tutto...

Conosci la differenza tra vendere e guadagnare?

Soffri della mania compulsiva di vendere, ma alla fine dei conti non hai mai un soldo in tasca? Deve essere colpa di un fraintendimento vendere non significa guadagnare.
Tutti vendono, pochi guadagnano. La differenza tra le due determina la vita o la morte della tua azienda!
La tendenza ad abbassare i prezzi oltre ogni limite di guadagno ha generato un vortice di irresponsabilità che ha svuotato il mercato.

Leggi tutto...

Come selezionare un’azienda di arredi ufficio affidabile!

Nel caos del mercato attuale, fatto di aziende fallite e rinate che nemmeno Lazzaro avrebbe saputo fare meglio e di professionisti improvvisati che non hanno né esperienza né etica, sappiamo bene che fidarsi è diventato difficile e avere una bussola che ti indichi la strada da seguire per trovare il giusto partner VALE ORO!!!

Leggi tutto...

L’azienda e l’agente: pedine o partner?

Cos’è l’azienda per l’agente e cos’è l’agente per l’azienda? Pedine da manovrare ad uso e consumo della vendita oppure partner con cui stabilire relazioni di continuità e fiducia per lo sviluppo e la crescita del business?

All’origine nascono le collaborazioni. L’agente dalla sua ha la conoscenza del territorio e può contare su una clientela fidelizzata che ha costruito negli anni. Le scelte dell’agente diventano garanzia di affidabilità e certezza per l’azienda. Dall’altro lato l’azienda ha una produzione impeccabile, un’organizzazione perfetta ed un post vendita di qualità.

Leggi tutto...

Spiegatemi il ruolo dei Direttori Commerciali nel nostro settore

Ebbene si... questo post vi chiede una spiegazione perchè io a questo punto non so darmela.

Infatti sempre più spesso, dall'inizio della contrazione del nostro mercato interno, si stanno succedendo alla "guida commerciale" di aziende di pseudoproduzione, degli omuncoli senza arte né parte che dovrebbero assumere il ruolo di guida commerciale dell'azienda e di conseguenza di noi agenzie.

Leggi tutto...

L'impresa che vuole progetto ed offerta per domattina entro le 12...

Una parola sola: E V I T I A M O L A.

Dando per scontato che non parliamo a degli improvvisati del mestiere, ma a dei professionisti che da qualche lustro operano nel settore, faccio una semplice domanda: perché diamine dobbiamo regalare la nostra professionalità, il nostro tempo e quindi i nostri soldi al primo cretino, forse anche raccomandato, di un ufficio acquisti che magari in maniera arrogante ci chiede la sera alle 20.00 (perché lui è un figo e lavora fino a tardi e la moglie intanto chissà con chi si diverte … ) l’ennesima offerta urgentissima per un lavoro importantissimo che improrogabilmente dovrà essere inviata entro le 12.00 del giorno successivo?

Leggi tutto...

Stai proponendo l'azienda giusta per il tuo cliente?

Chi ben comincia è a metà dell'opera…domandiamoci intanto: chi è il mio cliente? Chi deciderà e quali saranno le vere motivazioni che lo porteranno alla scelta??

Per convenzione dividiamo la clientela in tre macro aree:
- pubblica amministrazione
- grande azienda strutturata con ufficio acquisti
- azienda medio – piccola

Leggi tutto...

Il mercato è in crisi? MENO MALE!!!

Cominciamo a considerare la crisi una grande opportunità, perché “chi supera la crisi supera se stesso, senza essere superato”. E questo non lo diciamo noi, ma quel genietto di Einstein, che due o tre cose le aveva capite.
Un’altra cosa che Albert diceva, parlando di crisi, è che non dobbiamo pretendere che le cose cambino, se poi continuiamo a fare le stesse cose.

Leggi tutto...